banner Traco Power
sala2 Assodel

Assodel: nelle Sabbie Mobili del Mercato, Keep Calm… e ripensa il futuro

Davanti a una sala gremita, lo scorso 10 Maggio a Milano è stato presentato l’Osservatorio Assodel (Associazione Distretti Elettronica Italia) con i dati del 1° trimestre 2024.

Anche se il Mercato appare fermo e si parla di una situazione di “sabbie mobili”, le aziende e gli esperti del settore si dicono concordi nel sottolineare che questo rallentamento era qualcosa di atteso e inevitabile, ma che, in ogni caso, nel lungo termine ci saranno nuove opportunità da cogliere.

Keep calm, dunque, e guardiamo avanti!

banner cta mouser

Il contesto

Cosa sta succedendo, oggi nel mercato dell’elettronica?

Nulla che possa lasciare sorpresi. Il mercato è sostanzialmente fermo, con clienti che non fanno ordini e adottano un approccio attendista e molto focalizzato sul contenimento dei costi. Nel contempo, i magazzini sono pieni e non si intravedono grossi cambiamenti nei prossimi 2-3 mesi.

Questa situazione sta portando a una concorrenza sempre più agguerrita, con una lotta sui margini, ma con nuove preoccupazioni provenienti anche dall’estero (ndr. sono sempre più numerose le aziende estere, europee e non, che desiderano entrare in Italia in cerca di nuove opportunità).

Su scala internazionale, lo scenario è ancora più complesso. Tutta l’Europa si vede in un momento di difficoltà e manca, ahimè di una politica strutturata e di investimenti mirati, connessi al noto Chips Act, che possano guardare avanti e fornire una visione di lungo periodo.

Nel frattempo, fattori geo-politici (come la guerra in Ucraina o il conflitto Usa-Cina sui prezzi) e demografici (la mancanza di manodopera specializzata) alimentano l’incertezza generale.

Come sottolineato durante l’incontro da Georg Steinberger, Semiconductor Market Expert e Vice President di IDEA (International Distribution of Electronics Association):

“In Europa, i mercati trainanti sono quelli dell’Industry e dell’Automotive, che in questo momento stanno soffrendo. Quello che ci manca, come EU, è una strategia a lungo termine in grado di sostenere la crescita dell’elettronica e di farci ritagliare un nuovo ruolo in mercati importanti a livello mondiale, come il Computing e il settore dei Datacenter.”

Le previsioni per l’Europa

Dati SIA (Semiconductor Industry Association) parlano di una chiusura di Q1 2024 con una crescita complessiva, a livello mondiale, del 15,2%, trainata da Cina (+27,4%) e Americhe (+26%), mentre Europa e Giappone hanno riportato segno meno, rispettivamente con -6,8% e -9,3%).

Ci troviamo di fronte a un mercato a due velocità e il motivo è legato al tipo di settori applicativi che stanno registrando una crescita oppure un calo.
In Asia e USA, infatti, l’aumento è trainato da mercati quali Telecom, Data center, consumer, e Computing, mentre Europa e Giappone sono più storicamente legati ad Automotive e Industria.

Come ribadito da Georg Steinberger, in ogni caso, “il 2025 porterà a una nuova crescita legata a investimenti in infrastrutture, spinta verso la energy transition e digitalizzazione.”

Il Mercato dell’elettronica in Italia

Il primo trimestre 2024 si è chiuso, per la componentistica elettronica italiana, con un valore di mercato pari a circa 540mila euro.
Il fatturato ha registrato un calo e così anche l’indice book-to-bill, sceso a 0,62.

Guardando alle famiglie di prodotto, i Semiconduttori hanno registrato un calo del -11,47% rispetto al primo trimestre 2023, mentre i componenti PEMCO hanno riportato un calo dell’8,56% su base annua.
Per entrambe le categorie di prodotto, il book-to-bill è rimasto inferiore all’1 (0,53 per i Semi, 0,83 per i PEMCO).

I Connettori hanno registrato un dato del -37,7% rispetto a Q1 2023, mentre il book-to-bill è rimasto di 1,08.

Le Opinioni dei Protagonisti del Mercato

Luca Longaretti, Rutronik Italia:

“Concordo nel dire che in Italia, come in Europa, manca una visione a lungo termine. Quello che ci salva, però, è la nostra dinamicità. Noi siamo legati alla Pmi con mercati anche di nicchia e questo ci apre a nuove potenzialità anche in futuro.
Dobbiamo guardare avanti e cogliere le opportunità al momento giusto.”

QUOTE Luca Longaretti

Claudio Sonzogni, HARTING

“Dobbiamo uscire dall’area di comfort e crescere nella conoscenza.

Prima del Covid i clienti ci ricevevano, adesso si opta quasi sempre per fare una call. Lo stesso vale per il tema sostenibilità: i nostri clienti ci chiede cosa stiamo facendo su questo fronte a livello tecnologico.

I nostri clienti stanno cambiando e noi dobbiamo ascoltarli e capirli.

Inoltre, ci sono mercati nuovi, come quelli legati a Energia e Idrogeno, e applicazioni di nicchia in cui possiamo fare la differenza”.

QUOTE Sonzogni

Marco Zanella, Market Expert

“Ecco cosa sta accadendo nel Mercato degli Embedded e come far fronte alle richieste dei clienti:

  • I sistemi sono sempre più complessi
  • Il mercato è sempre più veloce (in termini di life-cycle di prodotti)
  • Time-to-market è un elemento chiave per avere successo
  • Il software è un elemento fondamentale e richiede manutenzione
  • Mitigazione del Rischio è un elemento da portare sul piatto del cliente (su temi quali scalabilità del prodotto in futuro, sostenibilità ecc.)
  • ROI e TCO restano aspetti da valutare
  • Buy vs Make è essenziale – forse ci sono modelli di business da mettere in discussione.”

EMS: qualcosa sta cambiando

Durante l’incontro, Alberto Maggi, MW.FEP | Referente Gruppo EMS di Assodel ha dato una visione sul settore degli Electronic Manufacturer Services:

“Nonostante il periodo, ci sono delle forze trainanti nel settore EMS, quali:
Re-shoring, con politiche mirate da parte dei diversi Governi
Opportunità di aggregazione per consolidarsi sul mercato
Nuovi modelli di Business (e nuove applicazioni)
Mercati a valore aggiunto in cui la domanda resta elevata.

In sintesi, guardiamo al futuro con ottimismo, impostando le migliori strategie!”

PCB: una fotografia del settore

Grazie alle informazioni condivise dal Gruppo PCB interno ad Assodel, è emerso che il mercato dei PCB è stato stabile nei primi 4 mesi dell’anno, con un leggero miglioramento del booking. La situazione critica dell’economia tedesca sta però impattando anche il nostro settore, specialmente i plant produttivi italiani.

Un altro tema è poi quello legato ai costi delle materie prime che in molti casi stanno aumentando (ad esempio, sono in aumento il prezzo del laminato base o le finiture superficiali in oro)

Infine, l’aumento dei costi logistici e di trasporto sta avendo un forte impatto sull’andamento dei prezzi dei circuiti stampati. Nello specifico, sono notevolmente aumentati i costi di trasporto via nave dall’Asia, anche per mancanza di container con un allungamento dei tempi di consegna.

banner cta mouser
Laura Baronchelli
Giornalista pubblicista con un esperienza di 25 anni nell'editoria tecnica specializzata. Capo redattore di Elettronica & Imprese (prima A&V Elettronica) per oltre 10 anni con esperienza giornalistica nei settori legati a elettronica, energia e illuminazione. Interesse per i temi legati alla transizione energetica e digitale. Esperienza di 25 anni come giornalist