Da TE nuove connessioni per filo magnetico sempre più all’avanguardia

Il filo magnetico è ampiamente utilizzato negli avvolgimenti di motori elettrici, trasformatori, induttori, generatori, elettromagneti, bobine e altri dispositivi. TE Connectivity offre una vasta gamma di soluzioni, fornendo vantaggi significativi in termini di riduzione dei costi e miglioramento della qualità. In passato la domanda del mercato era compresa tra 0,2 e 2,0 mm di diametro (AWG 32 e 12). Adesso essa si è spostata verso un filo più sottile (inferiore a 0,18 mm di diametro, AWG 33) e un filo più spesso (con diametro superiore a 3,0 mm, AWG 9). Il filo sottile è utilizzato per ridurre i costi e per requisiti di progettazione più compatti. Anche il sistema di connessione deve adattarsi alle nuove misure più ridotte. Al giorno d’oggi, per soddisfare al meglio le tendenze del mercato, gli OEM devono studiare diverse tecnologie, al fine di progettare prodotti sempre più affidabili. TE Connectivity offre soluzioni che forniscono connessioni stabili, realizzate attraverso processi meccanici che non incidono sulle proprietà fisiche e chimiche del filo stesso. I terminali MAG-MATE e SIAMEZE di TE sono basati sulla tecnologia IDC, i terminali AMPLIVAR funzionano con compressione a crimpare. Queste tipologie di connessione hanno dimostrato di essere molto efficaci in migliaia di applicazioni rispetto le alternative della spelatura e della saldatura del filo e di conseguenza i sistemi risultano più efficienti e durevoli. TE è leader nella fornitura di strumenti per terminazioni di filo magnetico e riesce a soddisfare la maggior parte delle esigenze di produzione in tutto il mondo.

Terminali MAG-MATE e SIAMEZE

I terminali MAG-MATE e Siamaze sono cavità di plastica progettati per ospitare i fili del magnete. Possono essere stampati come parte di una bobina o collegati a una laminazione nell’area del filo magnetico. Ogni cavità è una scatola rettangolare con due fessure strette su pareti contrapposte. Durante o dopo l’avvolgimento delle bobine, viene posizionato il filo del magnete attraverso le cavità di plastica e nelle fessure. Lo sfilamento è impossibile a causa di una leggera aderenza per attrito. Il filo del magnete in eccesso viene tagliato.

giunti e terminali per filo magnetico

Giunti e terminali AMPLIVAR

Le giunzioni e i terminali AMPLIVAR sono appositamente progettati per terminare il filo magnetico su se stesso o in combinazione con filo rigido o flessibile. La soluzione risultante produce una connessione ad alta resistenza alla trazione, sigillata ad aria che è resistente alla corrosione.

Utilizzando la tecnologia TE si ottengono vantaggi tangibili, impossibili da raggiungere con le saldature tradizionali. I processi IDC e crimpatura eliminano la saldatura a freddo dei giunti, bruciature da saldatura e indebolimento del filo. Inoltre lo spreco di quest’ultimo è ridotto ai minimi termini. Non viene utilizzato alcun prodotto chimico e le connessioni sono assicurate senza compromettere le proprietà elettriche e chimiche dei fili.

Redazione Fare Elettronica