Header Heavy Copper PCBs: la nuova frontiera per l’Elettronica di Potenza

Heavy Copper PCBs: la nuova frontiera per l’Elettronica di Potenza

Il continuo incremento del livello di elettrificazione, che coinvolge alimentazioni sia da rete elettrica che da batterie, crea la necessità di avere dispositivi per conversione, controllo e modifica della potenza elettrica sempre più efficienti.

Anche il circuito stampato è coinvolto in questo trend ed è sempre più chiamato a gestire correnti e tensioni elevate; ciò comporta una grande importanza della corretta selezione dei materiali di base ed un incremento sempre maggiore degli spessori di rame in gioco.

I benefici di tali spessori, che possono raggiungere 2000 μm sugli strati esterni e 1000 μm sugli strati interni, sono fondamentalmente due: la possibilità di gestire correnti elettriche elevate – anche diverse centinaia di Ampere – ed un buon volano termico in caso di picchi di calore.

banner cta mos

I principali campi di applicazione coinvolti sono: sostituzione di bus bar tradizionali, costruzione delle spire di trasformatori planari e BMS (Battery Management Systems) ad alta potenza.

L’utilizzo di un PCB ad elevato spessore di rame in sostituzione ad un bus bar tradizionale porta diversi vantaggi quali: elevata flessibilità nel design, possibilità di integrare componenti sia PTH che SMT, induttanze ridotte e costanti grazie agli spessori bassi ed omogenei degli isolamenti tra i layers, cost saving in caso di prodotti custom e piccoli volumi.

Anche nel mondo dei trasformatori planari ci sono importanti benefici quali maggiore ripetibilità e minor costo rispetto agli avvolgimenti tradizionali che per questa tecnologia vengono eseguiti manualmente. 

Serigroup ha investito molto nella ricerca e nello sviluppo di questa tecnologia tanto da renderla attualmente disponibile sia per prototipi che su scala industriale.

banner cta mos
Redazione Fare Elettronica