microcontroller

Microchip Technology ha presentato due nuove famiglie di microcontroller progettati pensando all’innovazione del cliente, tra cui quello per una scheda Arduino di prossima generazione.
La nuova famiglia PIC16F18446 di microcontroller consta di componenti ideali nell’utilizzo in nodi sensori.
Progettati tenendo ben presente la flessibilità, il PIC16F18446 ed il suo Analog-to-Digital Converter con Computation (ADC2) integrato, è in grado di funzionare tra 1,8V e 5V, offrendo compatibilità sia con la maggior parte dei sensori output analogici che sensori digitali.
L’ADC2 12-bit esegue il suo compito di filtering autonomamente, fornendo letture più accurate del sensore analogico e dati end-user di qualità eccellente.
Dato che l’ADC2 ha la capacità di procedere al risveglio del core solo nei casi in cui ciò sia realmente necessario, invece di effettuare questa operazione secondo una programmazione prestabilita, il consumo di energia del sistema ne risulta notevolmente ridotto, rendendo questo MCU ideale per applicazioni alimentate a batteria.
Questa capacità di risparmio energetico consente anche ai nodi sensori di funzionare con batterie di dimensioni minori, riducendo cosi i costi end-user di manutenzione oltre al footprint complessivo dei progetti.
L’introduzione dell’ATmega4809 porta con se una nuova serie di microcontroller megaAVR che sono stati progettati per creare applicazioni di comando e controllo altamente reattive.
La potenza di elaborazione del Analog-to-Digital Converter (ADC) integrato consente una conversione più veloce dei segnali analogici con conseguente risposta deterministica del sistema.
Quali primo dispositivo megaAVR ad includere Core Independent Peripherals, l’Atmega4809 può eseguire funzioni via hardware anziché via software.
Ciò riduce le dimensioni dei codice e può ridurre drasticamente il carico di lavoro relativo al software, con un conseguente time to market molto più breve.
Per esempio, la periferica Configurable Custom Logic (CCL) può connettere l’ADC ad una combinazione personalizzata di trigger esterni via hardware, senza interrupt del core, migliorando i tempi di risposta e al contempo riducendo il consumo di energia.
L’ATmega4809 può essere aggiunto ad un sistema al fine di scaricare funzioni su di se da una più complessa progettazione basata su microprocessore (MPU).
Dato l’utilizzo di CiP per eseguire le attività di comando e controllo nella MCU anziché nella MPU, il rischio di ritardi nella risposta viene ridotto, con conseguente miglioramento dell’esperienza dell’utente finale.
L’ATmega4809 è stato selezionato per essere il microcontroller di bordo di una scheda Arduino di nuova generazione.
L’aggiunta di Atmega4809 a questa scheda consente agli sviluppatori di dedicare meno tempo alla codifica e più tempo per la creazione.
I CIP basati su hardware consentono la creazione di progetti più efficienti, rendendo più facile che mai la transizione dal progetto alla produzione.

“L’adozione di ATmega4809 nella scheda Arduino di nuova generazione rafforza la nostra partnership e porta i vantaggi di CIP e Intelligent Analog alla piattaforma Arduino “, ha affermato Steve Drehobl, vice president of 8-bit MCU business unit di Microchip.

Strumenti di Sviluppo

I nuovi microcontroller PIC16F18446 sono compatibili con MPLAB PICkit 4 (PG164140), l’ultimo strumento in-circuit di Microchip per la programmazione e il debug a basso costo.
La Curiosity development board (DM164137), una scheda di prototipazione rapida ricca di funzionalità, può essere utilizzata anche per avviare lo sviluppo con questi MCU.
Entrambi gli strumenti di sviluppo sono supportati da MPLAB X Integrated Development Environment (IDE) e dalla versione cloud-based MPLAB Xpress IDE. Inoltre, MPLAB Code Configurator (MCC), un plug-in software gratuito, fornisce un’interfaccia grafica per configurare periferiche e funzioni di qualsiasi applicazione.
Per i progettisti che desiderano iniziare immediatamente lo sviluppo è disponibile il download di esempi di codice di avvio rapido, e possono ordinare una MPLAB Xpress PIC16F18446 development board, disponibile gratuitamente per un periodo limitato.
Una rapida prototipazione con ATmega4809 viene supportata dal ATmega4809 Xplained Pro (ATmega4809-XPRO) evaluation kit.
Il kit alimentato tramite USB include pulsanti tattili, LED e header di ampliamento per una rapida configurazione ed un programmer/debugger integrato che si integra perfettamente con l’ambiente di sviluppo integrato (IDE) Atmel Studio 7 e Atmel START, uno strumento online gratuito per configurare periferiche e software, e che accelerano lo sviluppo.
La scheda di sviluppo Curiosity e il kit di valutazione ATmega4809 Xplained Pro sono dotati di un connettore compatibile con mikroBUS, che consente di aggiungere facilmente sensori, attuatori o interfacce di comunicazione dalla vasta libreria di click board Mikroelektronika.
Per informazioni: www.microchip.com/promo/atmegaavr-family – www.microchip.com/promo/pic16f184xx-product-family

Redazione Fare Elettronica