Le nuove soluzioni di Maxim Integrated per dispositivi indossabili

Progettare soluzioni efficaci di prevenzione sanitaria e di monitoraggio continuo per applicazioni indossabili sanitarie e di fitness è oggi possibile grazie ai sensori ottici MAX86140 e MAX86141 con funzione di pulsiossimetro/misuratore di frequenza cardiaca e all’AFE (analog front end) MAX30001 per elettrocardiografi (ECG) e bioimpedenziometri (BioZ), dispositivi prodotti da Maxim Integrated.
Tramite soluzioni compatte ed a basso consumo, questi dispositivi consentono di monitorare con precisione i parametri vitali nelle applicazioni sanitarie e di fitness e prevengono i problemi di salute.
L’odierna tecnologia del monitoraggio continuo sta cambiando la mentalità dei consumatori, trasformando il loro approccio da reattivo a proattivo.
Anziché attendere le visite mediche annuali per conoscere i valori della pressione sanguigna e degli altri parametri vitali, oggi i consumatori vogliono informazioni in tempo reale sul loro stato di salute.
A questo cambiamento consegue una maggiore domanda di dispositivi indossabili precisi, piccoli ed a basso consumo, elementi importanti in questo nuovo modo di pensare.
Con la crescente diffusione del monitoraggio continuo e dell’approccio preventivo, il successo dei fornitori di tecnologie e dei professionisti della sanità dipende dalla loro capacità di fare proprie e soddisfare queste nuove esigenze.
La gamma Maxim di sensori per applicazioni indossabili sanitarie e di fitness consente ai consumatori di monitorare con precisione una varietà di importanti parametri vitali, ponendo attenzione ai bassi consumi (per prolungare la durata della batteria) e alle piccole dimensioni (per maggiore comodità e comfort).
Il MAX86140 e il MAX86141 possono essere utilizzati per misurare segnali PPG al polso, al dito o all’orecchio per rilevare la frequenza cardiaca, la variabilità della stessa e per la pulsiossimetria.
Il MAX30001 permette invece di acquisire l’elettrocardiogramma ed effettuare misure di bioimpedenziometria al torace e al polso, per rilevare la frequenza cardiaca, la respirazione e le aritmie.
Rispetto a soluzioni simili, il MAX86140 e il MAX86141 consumano meno della metà con dimensione inferiori di circa un terzo, mentre il MAX30001 consuma quasi la metà con dimensione di poco superiore alla metà.
Raccogliendo dati cardiaci ad ogni battito, queste soluzioni acquisiscono informazioni precise e quindi consentono agli utilizzatori di riconoscere sintomi importanti non appena essi si manifestano.
Inoltre, il MAX30001 è conforme agli standard IEC60601-2-47 degli ECG clinici.

 

“La possibilità di ottenere una diagnostica di livello clinico con dispositivi così piccoli da potere essere integrati in qualunque indumento di uso quotidiano è impressionante”, ha detto Adrian Straka, direttore del settore Hardware and Manufacturing di SKIIN. “Il piccolissimo MAX30001 consente alla biancheria intima biosensibile di SKIIN di monitorare e seguire i valori dei parametri sanitari ventiquattro ore al giorno, sette giorni la settimana, con un funzionamento a basso consumo”.

Inizio della presentazione di Maxim Integrated a Monaco di Baviera (Germania) delle nuove applicazioni per wearable

“Grazie a valori di consumo impareggiabili, a dimensioni ridottissime e all’alta precisione, la nostra gamma di robuste soluzioni sensoristiche consentirà ai nostri clienti di avere successo in questo mercato”, ha detto Andrew Baker, direttore esecutivo del settore Industrial & Healthcare di Maxim Integrated.

Per informazioni: http://bit.ly/Maxim_Sensor_Solutions

Redazione Fare Elettronica