L’industria automobilistica è chiamata a guidare la trasformazione strutturale

Guida autonoma, connettività, elettrificazione e mobilità condivisa richiedono una completa  trasformazione dell’industria automobilistica. Allo stesso tempo, la digitalizzazione apre un notevole potenziale per l’intera catena del valore.

Le sfide più importanti in questo mercato in rapida evoluzione, saranno uno dei temi centrali a Electronica 2022

Mobilità elettrica in primo piano

Il passaggio dai motori a combustione ai propulsori elettrici è della massima importanza. Gli espositori di electronica 2022 giocano qui un ruolo decisivo.

Aziende come Bosch, Infineon, Renesas, Rohm, STMicroelectronics e Vishay stanno affrontando componenti chiave per l’elettronica di potenza.

I semiconduttori a banda larga in carburo di silicio (SiC) e nitruro di gallio (GaN) stanno definendo nuovi standard in questo settore in termini di frequenza di commutazione, efficienza, intensità del campo di rottura, perdita di calore e dimensioni.

Per i veicoli elettrici e ibridi, ciò significa maggiore efficienza energetica, maggiore autonomia e tempi di ricarica più brevi. E lo sviluppo continua ad andare avanti, anche per l’elettronica di potenza a base di silicio.

Mobilità come servizio

Oltre al passaggio alla mobilità elettrica, cambiamenti significativi nel comportamento in materia di mobilità stanno modificando il modo di pensare dell’industria automobilistica.

Le piattaforme di mobilità digitale promettono infatti la mobilità individuale senza la necessità di possedere un’auto personale e minacciano di escludere i produttori dall’accesso diretto ai clienti. Se le case automobilistiche non vogliono diventare fornitori di multinazionali della mobilità, devono trasformarsi esse stesse in fornitori di mobilità. In questo contesto, la guida autonoma gioca un ruolo decisivo.

Le auto diventano dispositivi IoT intelligenti e di conseguenza, la quota di semiconduttori nei veicoli sta aumentando ancora una volta in modo significativo.

I principali produttori mondiali di chip per auto saranno presenti a electronica 2022.
NXP, ad esempio, presenterà i suoi processori S32Z e S32E, un’espansione della sua piattaforma automobilistica S32 per l’elaborazione in tempo reale del controllo di domini e zone, l’elaborazione della sicurezza e l’elettrificazione dei veicoli.

I SoC multi-core di Infineon della sua famiglia Tc4x copriranno anche un ampio spettro di scenari automobilistici, dalla mobilità elettrica, ADAS e auto connesse all’implementazione dell’IA.

Quest’ultimo viene utilizzato sempre più spesso nel monitoraggio della rete (sistema di rilevamento e prevenzione delle intrusioni), nella fusione dei sensori, nella gestione della batteria e nel controllo predittivo. Questi SoC multi-core affrontano già le future architetture dei veicoli E/E zonali, come quelle sviluppate da Bosch e NXP. A livello interdominio, la crescente complessità delle funzioni software e il crescente volume di dati dovrebbero essere affrontati con pochi computer per veicoli ad alte prestazioni e unità di controllo di zona. Con la connettività cloud appropriata, tutti i tipi di funzioni, come app store specifici del veicolo, personalizzazione, sistemi avanzati di assistenza alla guida (ADAS) o offerte complete di infotainment, possono essere implementate e successivamente

Redazione Fare Elettronica