I moduli Pmod HAT anche per Raspberry Pi

RS Components ha annunciato il lancio dell’adattatore DesignSpark Pmod HAT per Raspberry Pi.
L’adattatore Pmod HAT, realizzato da Digilent e il primo a marchio DesignSpark, consente a chi utilizza Raspberry Pi di sviluppare velocemente prototipi di progetti elettronici.
L’adattatore Pmod offre nuove opportunità a RS: è il primo prodotto a marchio DesignSpark realizzato in collaborazione con uno dei suoi fornitori.
L’adattatore DesignSpark Pmod HAT è un modulo periferico plug-in che consente la prototipazione rapida senza saldatura, con conseguente riduzione delle tempistiche di progetto e diminuzione dei costi di sviluppo dei PCB.
Come riportato nell’articolo sopra citato, la scheda è supportata da alcuni esempi nel linguaggio di programmazione Python, appositamente sviluppati sulla base di funzioni Pmod analogiche con l’obiettivo di aiutare la community di utenti di Raspberry Pi a sviluppare strumentazione e applicazioni di monitoraggio e controllo reali.
La presentazione del nuovo adattatore Pmod per Raspberry Pi è successiva a quella dell’adattatore Pmod Shield-Uno per le piattaforme Arduino e PSOC6. Questi Pmod, o moduli periferici, sono in grado di trasformare velocemente kit di sviluppo standard in prototipi funzionali.
Grazie a questo prodotto i moduli e gli shield Pmod di Digilent sono a disposizione di una platea di utenti decisamente più ampia, in quanto possono essere facilmente utilizzati con dispositivi PSOC Pi e Cypress e progetti basati su Arduino R3.
I Pmod precedenti venivano utilizzati con le schede di sviluppo FPGA e una selezione limitata di kit di sviluppo per microcontrollori.
L’adattatore Pmod di DesignSpark può essere utilizzato con un’ampia gamma di modelli Raspberry Pi, tra cui Model A+, Model B+, Pi 2 B, Pi 3 B e le versioni Zero e Zero W.
Consente inoltre di interfacciarsi con molti altri Pmod Digilent disponibili da RS, tra cui il modulo ADC PmodAD1 a 12 bit e due canali, il sensore di corrente a effetto Hall ad alta precisione, il PmodOLEDrgb, un modulo LED RGB organico con una risoluzione del display di 96 x 64 pixel e una risoluzione del colore a 16 bit.
Tra le altre caratteristiche dell’adattatore figurano: connettore GPIO (General-Purpose Input/Output) Raspberry Pi a 40 pin, con 26 GPIO compatibili da 3,3 V; supporto per connessioni SPI, I2C e UART; limite di corrente a 16 mA per tutti i GPIO PMOD; e una presa coassiale da 5 V per l’alimentazione esterna.
Per informazioni: https://it.rs-online.com/web/p/kit-di-sviluppo-per-processori-e-microcontrollori/1448419/

Redazione Fare Elettronica