CODICO-BANNER
Con MOS il mercato dell’elettronica di potenza è sempre più vicino al progettista

Con MOS il mercato dell’elettronica di potenza è più vicino al progettista

Negli ultimi anni il ruolo del progettista, nell’ambito dell’elettronica di potenza, è diventato sempre più importante. I progetti richiedono componenti di potenza affidabili e ad alte prestazioni, ma trovare i componenti giusti può essere una sfida. MOS aiuta i progettisti a trovare le soluzioni di cui hanno bisogno in modo professionale e semplice.

Componenti elettronici a portata

Una delle principali difficoltà che i progettisti affrontano nella scelta dei componenti elettronici di potenza è la vasta gamma di opzioni disponibili. Ci sono innumerevoli elementi da scegliere, ognuno con le sue specifiche tecniche e requisiti di progettazione. Questa vasta gamma di scelte può rendere difficile trovare il componente giusto per una specifica applicazione. Il mercato dell’elettronica mette oggi a disposizione migliaia di aziende e fornitori e, se da un lato questo fatto potrebbe costituire un vantaggio in termini di assortimento e di disponibilità dei prodotti, dall’altro tale varietà potrebbe creare una grande incertezza nell’acquisizione di quanto serve.

MOS, azienda specializzata nella distribuzione e fornitura di soluzioni per l’elettronica, ha deciso di ampliare la sua offerta anche il mercato del Power, secondo le strategie aziendali portate avanti da Alessandro Zanarella (Senior Sales Manager Italia) e Massimo Pietramala RSGQ – PM. Il distributore si propone quale partner affidabile per i progettisti in cerca di componenti di alta qualità fornendo, anche, ai propri clienti il supporto tecnico necessario per trovare la soluzione giusta per le loro esigenze specifiche.

Con l’ampliamento del portafoglio di componenti elettronici, MOS può, adesso, soddisfare praticamente tutte le richieste dei progettisti.

Negli ultimi anni, il mercato dell’elettronica di potenza ha attraversato una notevole evoluzione grazie alle nuove tecnologie. I nuovi semiconduttori SiC e GaN, noti per le prestazioni superiori rispetto al tradizionale Silicio, consentono la realizzazione di nuovi dispositivi dalle prestazioni dapprima inimmaginabili. In questo contesto, MOS sta seguendo una strategia che prevede la continuazione tradizionale dell’offerta di componenti passivi, affiancando anche nuovi fornitori quotati nel mondo del Power e cercando, soprattutto, di offrire un’offerta tecnologica alternativa ai marchi tradizionali. La strategia è stata concepita per consentire ai progettisti la scelta tra una vasta gamma di componenti elettronici di alta qualità. Per supportare la nuova strategia, l’azienda ha deciso di investire nella formazione di nuovi tecnici specializzati sul Power, che avranno il compito di affiancare i progettisti in tutte le loro esigenze specifiche.

Stando quanto affermato da Alessandro Zanarella durante un’intervista per FARE Elettronica: “I nuovi materiali SiC e GaN stanno diventando sempre più importanti perché permettono di raggiungere frequenze di commutazione più elevate e di ridurre la dissipazione di calore. E’ importante notare che il Silicio, che ha dominato il settore dell’elettronica di potenza per molti anni, sta raggiungendo i suoi limiti fisici anche perché le tensioni di lavoro, assieme alle potenze richieste, sono sempre più alte. Le elevate temperature e le consistenti correnti richieste dalle applicazioni moderne stanno superando le capacità di questo elemento, spingendo i progettisti a cercare nuovi materiali per le loro nuove applicazioni di potenza”.

Il mercato del SiC e del GaN è ancora relativamente nuovo e benché esso sembri già affermato, le nuove tecnologie offrono ancora molte opportunità da esplorare (vedi grafico previsionale in figura 1).

Figura 1: il grafico della stima di previsione del mercato dei dispositivi SiC di potenza (fonte: CS Market Monitor)

Tuttavia, allo stato attuale e sotto i riflettori mondiali vi sono i nuovi sistemi di elettrificazione assieme alle soluzioni ecologiche, dove è richiesta alta potenza ma anche la necessità di ridurre la dissipazione di calore. In questo contesto, il SiC e il GaN possono aiutare i progettisti a sviluppare soluzioni più efficienti e sostenibili. Ad esempio, le colonnine pubbliche e private di ricarica per i veicoli elettrici richiedono un’elevata potenza e il SiC può aiutare a ridurre la dissipazione di calore, aumentando l’efficienza complessiva del sistema. Anche l’energia solare è un’area in cui il SiC e il GaN possono offrire grandi vantaggi, poiché l’efficienza delle celle solari può essere aumentata grazie alla conversione di energia più produttiva. In questo contesto, il futuro delle abitazioni potrebbe richiedere una riclassificazione delle classi energetiche, poiché le tecnologie di riscaldamento e di raffreddamento diventano sempre più efficienti. Uno dei vantaggi principali dell’utilizzo di componenti al SiC è la semplificazione della gestione termica. Grazie alla maggiore conducibilità termica di questo materiale, è possibile dissipare potenze elevate attraverso dispositivi fisicamente più piccoli rispetto a quelli basati al Silicio. Questo significa che non è necessario utilizzare dissipatori enormi per evitare il surriscaldamento dei componenti (vedi figura 2). I progettisti possono, così, ridurre le dimensioni dei dispositivi e semplificare la progettazione dei sistemi. Inoltre, i dispositivi in SiC sono in grado di operare a temperature più elevate rispetto a quelli in silicio, il che permette di aumentare l’efficienza dei sistemi elettronici di potenza, specialmente nelle applicazioni dedicate alle fonti di energia rinnovabile, come il fotovoltaico e l’eolico.

Figura 2: i nuovi dispositivi al SiC e Gan non hanno la necessità di dissipatori enormi per smaltire il calore

Il valore aggiunto di MOS

Il mercato dei semiconduttori è un settore in costante evoluzione, che vede l’introduzione di nuove tecnologie e prodotti in grado di offrire performance sempre maggiori e a costi sempre più competitivi. Nonostante il SiC e i GaN siano ancora una tecnologia relativamente costosa, si prevede che il suo costo diminuirà rapidamente nel corso dei prossimi anni, grazie al continuo sviluppo della produzione e all’aumento della domanda da parte dei principali mercati. In particolare, il mercato dell’elettrificazione rappresenta una grande opportunità di crescita, data l’espansione del settore industriale e la crescente attenzione alla sostenibilità ambientale. Tuttavia, il mercato dei semiconduttori è altamente influenzato dalla politica internazionale e molte aziende tendono a frazionare le proprie attività in paesi più sicuri, dal punto di vista politico e militare. Ciò significa che, anche in caso di eventi bellici o crisi internazionali, le aziende saranno in grado di continuare le forniture grazie alla presenza di più siti produttivi, in Paesi diversi. Allo stesso tempo, è importante sottolineare come il Silicio non sarà abbandonato del tutto, in quanto molte soluzioni prevedono ancora un approccio ibrido tra Si e SiC. Oggi il mondo richiede tecnologie sempre più avanzate, soprattutto nel campo dell’e-mobility, dove si richiedono livelli di potenza sempre più elevati che solo il SiC può garantire. MOS è un’azienda che opera nel settore dei semiconduttori da molti anni e ha sempre cercato di fornire soluzioni innovative e tecnologicamente avanzate ai suoi clienti.

Massimo Pietramala, inoltre, ha puntualizzato un concetto molto importante: “Negli ultimi tempi, la società ha deciso di concentrarsi sull’aspetto della qualità, ritenendola fondamentale per offrire prodotti performanti e soddisfare le esigenze dei progettisti”. Una delle strategie che essa ha adottato per innovare il mondo dei progettisti è quella di stringere nuove partnership (vedi quelli attuali in figura 3) con fornitori specializzati nel Power Management e nei semiconduttori. Questo permette all’azienda di ampliare la gamma di prodotti offerti e di fornire soluzioni sempre più tecnologiche e avanzate, accanto a un servizio di assistenza ai clienti sempre più efficiente e personalizzato. Altro aspetto importante è l’offerta di semiconduttori di alta qualità ai progettisti. Alessandro Zanarella ha ribadito: “A tal fine, l’azienda ha investito nella creazione di magazzini completamente automatizzati, che consentono di gestire al meglio la logistica e di garantire una maggiore efficienza nella gestione degli ordini. MOS ha raddoppiato fisicamente i magazzini, ma ne ha quadruplicato le capacità, per poter gestire un maggior volume di ordini e fornire un servizio sempre più rapido e preciso. Oltre alla gestione logistica, l’azienda ha anche deciso di investire nella qualità dei propri prodotti, ottenendo numerose certificazioni che attestano l’efficienza e la qualità dei suoi semiconduttori”. Grazie a queste certificazioni, l’azienda è in grado di fornire ai propri clienti prodotti affidabili e performanti, in grado di soddisfare le esigenze più complesse e di superare tutti i criteri di sicurezza e di test richiesti oggi sul mercato.

Figura 3: gli attuali partner di MOS

A titolo di esempio citiamo due partner di MOS produttori di componenti per l’elettronica di potenza, PAIRUI e KEC. In figura 4 è possibile osservare alcuni prodotti a campione delle due aziende. L’alimentatore AC-DC montato su guida Din della serie IS-30 da 30W di PAIRUI ha un ingresso monofase compreso tra 90 VAC e 264 VAC. E’ dotato di protezioni complete contro il corto circuito, la sovratensione, la sovracorrente e la sovratemperatura. Il KIC3927F di KEC è un controllore PWM+PFM quasi risonante per applicazioni di convertitori flyback offline ad alte prestazioni e bassa potenza in standby. In caso di carico elevato, funziona in modalità QR per ridurre la perdita di commutazione. A vuoto, entra in modalità burst per ridurre la dissipazione di potenza.

Figura 4: alcune soluzioni di PAIRUI e KEC

Conclusioni

I progettisti devono essere costantemente al passo con i tempi per rimanere competitivi e utilizzare le ultime componentistiche del mercato. Essi dovrebbero considerare MOS come un partner affidabile. Con una vasta gamma di prodotti, un supporto tecnico di alta qualità e un impegno costante per lo sviluppo di nuove soluzioni, è la scelta giusta per i progettisti che cercano componenti di potenza di alta qualità e prestazioni superiori. I nuovi partner di MOS saranno presto ufficializzati, in modo da arricchire ulteriormente il bacino di componenti elettronici e le soluzioni a cui il progettista può attingere e a cui poter fare riferimento.

Giovanni Di Maria
Appassionato fin da piccolo di elettronica, matematica e fai da te, Giovanni è programmatore, insegnante di informatica e matematica. Ama i numeri ed è sempre alla ricerca di grandi numeri primi. Giovanni è autore di un libro sulla programmazione del microcontrollore PIC 16F84 con mikroBasic. Giovanni è il titolare dell’azienda di elettronica e informatica ElektroSoft, si occupa di formazione, insegnamento e redazione di articoli tecnici a tempo pieno.