Phoenix Contact_morsettiera

RS Components ha annunciato la disponibilità dell’ultima novità per connessioni Phoenix Contact basato sull’innovativa tecnologia a innesto SKEDD.
Garantendo una riduzione dei costi di acquisto e installazione, la nuova serie SDDC di morsettiere per PCB da 3,5 mm di Phoenix Contact è perfetta per la progettazione di connessioni filo-scheda per una vasta gamma di applicazioni elettroniche che coprono diversi settori, tra cui automotive, elettronica industriale e di consumo, elettrodomestici, armadietti di controllo, elettroutensili e apparecchiature medicali.
Le morsettiere per PCB consentono di trasmettere in modo semplice e sicuro segnali, dati e potenza direttamente alla scheda.
Nel soddisfare la domanda di dispositivi più piccoli e semplici con funzionalità sempre migliori, la tecnologia a innesto diretto SKEDD di Phoenix Contact consente il contatto diretto tra il connettore e il circuito stampato, senza bisogno di combinare il connettore maschio e l’attacco sul circuito, con conseguente riduzione dei costi.
Non occorrono saldature perché la morsettiera è dotata di dispositivi di bloccaggio posizionati su ciascun lato del dispositivo che azionano dei perni che garantiscono un collegamento col circuito stampato sicuro e resistente alle vibrazioni.
Il design SKEDD permette ai contatti di avere forza sufficiente a creare un collegamento a tenuta di gas sul circuito stampato.
Queste morsettiere sono dotate di morsetti a molla con innesto senza vite per il collegamento del filo, per cui consentono di risparmiare tempo e rendono superfluo l’uso di altri utensili.
I dispositivi di questa serie sono anche eco-compatibili perché possono essere facilmente rimossi dal circuito stampato e riciclati.
Progettati per risparmiare spazio e disponibili in diversi modelli con 2-16 posizioni e 4-32 poli, questi dispositivi presentano una configurazione a 2 file che li rende ideali per applicazioni su circuito stampato ad alta densità.
La serie SDDC da 3,5 mm è adatta per conduttori con sezioni comprese tra 0,2 e 1,5 mm2 ed è in grado di gestire correnti fino a 8 A e tensioni fino a 160 V.

Redazione Fare Elettronica