Advertisement
Le nuove tecnologie favoriscono l'adozione delle rinnovabili

Le nuove tecnologie favoriscono l’adozione delle rinnovabili

Leeds, Regno Unito – 10 gennaio 2024: Una recente indagine condotta da element14, Avnet Community, ha rilevato che sebbene il livello di consapevolezza dei consumatori sulla necessità di utilizzare più energia rinnovabile sia elevato, rimangono dubbi su come ridurre la continua dipendenza dai combustibili fossili. L’unica domanda del sondaggio chiedeva ai membri della comunità quale fosse l’ostacolo più impegnativo per aumentare l’uso delle fonti di energia rinnovabili, e le risposte sono state coerenti.

Il23% degli intervistati ha indicato come principale ostacolo all’adozione delle fonti di energia rinnovabile la continua influenza delle compagnie produttrici di combustibili fossili, seguito dall’attuale mancanza di una “buona” tecnologia per le batterie (18%). Tuttavia, la barriera rappresentata dalla tecnologia delle batterie è stata seguita da vicino dal costo dell’installazione di infrastrutture nuove o adattate e delle energie rinnovabili stesse, rispettivamente al 18 e al 17%.

Andreea Teodorescu, Global Director of Product Marketing & element14 Community, Farnell, ha dichiarato: “La maggior parte degli intervistati ha affermato che la longeva influenza dell’industria dei combustibili fossili rimane uno dei principali ostacoli all’aumento dell’uso delle fonti di energia rinnovabili, seguito a ruota dai costi di costruzione di nuove infrastrutture o di adeguamento di quelle esistenti.”

CTA Lead gen Sensori

“È possibile ottenere risparmi sui costi infrastrutturali a lungo termine per l’uso di fonti di energia rinnovabili, ma il costo iniziale della costruzione e della manutenzione delle infrastrutture necessarie può essere proibitivo”. Per raggiungere un ritorno significativo sugli investimenti ci può volere un decennio, senza i vantaggi in termini di tempo e di costi che gli sviluppatori possono offrire”.

Un altro intervistato ha sottolineato che alcune fonti di energia rinnovabile, come l’energia eolica e solare, sono intermittenti, il che può rendere costosa l’adozione di misure per contrastare le occasionali carenze di energia e gestire le conseguenti interruzioni dell’attività e dell’operatività. Questa opinione è stata condivisa dal 13% di tutti gli intervistati.

Alcuni hanno ribadito che la conversione all’uso di fonti energetiche rinnovabili di infrastrutture alimentate da combustibili fossili da parecchi decenni può risultare difficile e costosa. Un altro 16% ha affermato che le fonti di energia rinnovabili rimangono più costose da produrre e consumare rispetto alle fonti di energia da combustibili fossili. Nonostante le conseguenze ambientali, le persone tendono a scegliere ciò che costa meno.

Altri intervistati, tuttavia, hanno sottolineato che gli ostacoli alle energie rinnovabili possono variare da regione a regione. Ciò è spesso dovuto alle diverse politiche governative, ai diversi livelli di impegno pubblico nelle iniziative ambientali e ai diversi livelli di pianificazione o di investimento nei progetti infrastrutturali. Infatti, l’11% degli intervistati ha dichiarato che la mancanza di volontà politica è il principale ostacolo all’adozione.

Infine, il tre percento degli intervistati sostiene che è necessario un notevole livello di ingegneria per abbracciare pienamente i settori dei veicoli elettrici e del riscaldamento elettrico. Le stazioni di ricarica per i veicoli elettrici, ad esempio, sono sempre più diffuse, ma molte rimangono inattive perché non è possibile collegarle alla rete elettrica a causa di una generale mancanza di capacità. Quindi, sebbene l’industria dei veicoli elettrici sia in crescita, i costi associati possono diminuire l’interesse per gli investimenti.

Teodorescu ha concluso: “Tutti noi sosteniamo la necessità di consumare quanta più energia possibile da fonti rinnovabili, ma i risultati dell’indagine di quest’anno indicano che c’è ancora molto da fare per garantire un futuro sostenibile ed efficiente dal punto di vista energetico. Fortunatamente, questo obiettivo è sempre più vicino grazie agli ingegneri elettrici e agli sviluppatori che stanno creando opportunità di business, tecnologia e stile di vita sostenibili con nuove idee e tecnologie”.

Redazione Fare Elettronica