Condensatori Panasonic

RS Components ha annunciato la disponibilità di due nuove serie di condensatori elettrolitici a prestazioni elevate a marchio Panasonic.
Caratterizzate da eccellenti caratteristiche, adatte per una vasta gamma di applicazioni, le serie V-TC e V-TCU di condensatori elettrolitici in alluminio comprendono componenti miniaturizzati speciali, in grado di offrire bassa corrente di ripple ed elevata capacità.
Basate sulla collaudata serie V-TP di Panasonic, le serie V-TC e V-TCU sono caratterizzate dalla gestione di correnti di ripple più elevate di 1,2-1,5 volte a +125 °C.
Inoltre i dispositivi V-TCU offrono capacità 1,2-2,2 volte maggiori, comprese tra 220 e 680 µF, pur disponendo di contenitori in alluminio di dimensioni ridotte, ad esempio da G a F o da F a D8.
I condensatori a montaggio superficiale hanno un ingombro compreso tra 6,3 x 7,7 mm e 10 x 10,2 mm e una vita utile tipica di 2000 ore per i dispositivi più piccoli e di 3000 ore per quelli più grandi.
I condensatori elettrici a doppio strato serie HL sono componenti radiali, disponibili con capacità comprese tra 2,5 F a 100 F.
Questi componenti sono perfetti per le applicazioni che richiedono correnti di scarica elevate, ad esempio gruppi di continuità per server e dispositivi di archiviazione, alimentatori ausiliari per prodotti a energia solare, come i sistemi di illuminazione stradale e attuatori per applicazioni di guida assistita in diversi settori.
I condensatori serie HL offrono bassa resistenza e una lunga durata garantita in un ampio intervallo di temperature comprese tra –40 °C e +65 °C.
Questi dispositivi con terminale radiale a filo avvolto sono in grado di raggiungere una capacità nettamente superiore rispetto a quella dei condensatori elettrolitici in alluminio, anche 1000 volte maggiore.
Inoltre presentano ottime prestazioni di carica/scarica rispetto alle batterie secondarie, e offrono prestazioni di carica e di scarica più rapide su oltre 500.000 cicli, con un’ottima resistenza al deterioramento che garantisce una durata ultradecennale.

Redazione Fare Elettronica