Un futuro sostenibile con Analog Devices

In occasione di Electronica 2022,  ADI mostrerà come sta progettando il futuro grazie alla propria tecnologia che mira a una produzione smart, a soluzioni per buildings efficienti, ad auto più ecologiche e sicure nonché a uno stile di vita più sano

Con oltre 30 demo, interventi e presentazioni tecniche da parte degli esperti ADI, i visitatori potranno scoprire come ADI stia lavorando per progettare un futuro sostenibile in diversi ambiti, come l’automazione intelligente di fabbriche ed edifici, la robotica intelligente e le macchine autonome, l’elettrificazione automotive, le esperienze immersive nell’abitacolo, l’energia sostenibile e la stabilizzazione delle reti, il 5G e la connettività di prossima generazione, i dispositivi consumer smart e sicuri e la sanità digitale preventiva.

Un overview sulla demo

Automazione industriale e strumentazione
I sistemi di automazione industriale e degli edifici si stanno rapidamente digitalizzando, combinando rilevamento, connettività e analisi. Ciò consentirà di raggiungere un nuovo livello di efficienza energetica e acquisire nuovi dati chiave in grado di fornire risultati personalizzati. Le dimostrazioni del motion control intelligente e avanzato, monitoraggio della salute degli asset, dispositivi edge intelligenti perfettamente connessi e gestione efficiente dell’energia mostrano solo alcune modalità in cui le tecnologie di ADI stanno costruendo un futuro industriale più sostenibile. Tra i vari esempi, la tecnologia di comunicazione per favorire l’intelligent edge nella fabbrica digitale, il rilevamento ottico avanzato per controllare robot con precisione millimetrica e i sistemi integrati per la smart building automation.

Automotive
Le tecnologie di ADI aiutano i produttori di automobili a trasformare l’abitacolo grazie a soluzioni audio, vocali, Ethernet e display, oltre a soluzioni avanzate per le batterie di Electric Vehicles. Grazie alla tecnologia di ADI, l’industria automobilistica può offrire esperienze più coinvolgenti e personalizzate ai consumatori finali. Le dimostrazioni includono: un sistema completo di gestione delle batterie agli ioni di litio, la piattaforma ADI LISTN™ che consente il funzionamento simultaneo di due assistenti vocali indipendenti all’interno dell’abitacolo e soluzioni SerDes basate su Gigabit Multimedia Serial Link™ (GMSL) che consentono agli OEM del settore automotive di implementare sensori ad alta risoluzione nei veicoli software-defined di nuova generazione.

Healthcare
ADI collabora con i clienti per disegnare il futuro dell’assistenza sanitaria digitalizzata e decentralizzata, contribuendo a rendere le cure più accessibili e sostenibili per tutti. Sensori intelligenti, analogica di precisione, elaborazione del segnale ad alte prestazioni e algoritmi avanzati sono il cuore delle soluzioni di ADI per il medicale. Tra le dimostrazioni in programma, un sistema di monitoraggio della salute contactless, un modulo per il monitoraggio dei parametri vitali – primo nel settore – da posizionare sopra o all’interno del materasso o del cuscino del paziente, una cyclette con un misuratore di potenza low cost che supporta anche una piattaforma di sensori biometrici ADI dedicati ai bracciali activity tracker. Sarà presentata anche la Health Sensor Platform 4.0, un reference design open-source per un cerotto toracico che fornisce un monitoraggio dei parametri vitali 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Comunicazione e consumer

Un display metterà in evidenza i dispositivi innovativi dedicati ad applicazioni consumer sviluppati dai clienti basate sulle soluzioni ADI per l’elaborazione del segnale digitale, audio, video, alimentazione e software. I prodotti includono cuffie wireless low power e le migliori soundbar della categoria, oltre a dispositivi consumer di prossima generazione che creano interazioni altamente coinvolgenti tra persone e tecnologia. Le soluzioni per la comunicazione esposte comprendono un sistema di interconnessione dati wireless ad alta velocità e progetti di alimentazione ottimizzati per catene di segnale RF 5G.

Redazione Fare Elettronica