Una configurazione robusta per la conversione dati A/D

Le applicazioni impegnative in termini di sincronizzazione dei dati per applicazioni high-speed richiedono nuove e veloci soluzioni di conversione per offrire una configurazione solida e affidabile. Oggi c’è un aumento del numero di piattaforme hardware disponibili sul mercato grazie alla maggiore disponibilità di processori avanzati ad alta efficienza.
Il crescente interesse per applicazioni speciali come Lidar e radioastronomia ha incrementato la richiesta di elevate velocità di calcolo utilizzando una minima potenza. I complessi sistemi di campionamento digitale si basano su sofisticate tecniche di temporizzazione che possono causare latenze e, quindi, una conversione non perfetta. La sincronizzazione deterministica si basa su una coppia di segnali elettrici differenziali guidati da eventi, che assicurano il ripristino del sistema di temporizzazione relativo al convertitore di destinazione e l’allineamento al clock di riferimento. Le prestazioni dei sistemi che incorporano convertitori di dati dipendono in gran parte dalla qualità del campionamento. L’incertezza della conversione è definita come jitter di clock. L’effetto jitter può essere valutato sul dominio della frequenza della corrispondente rappresentazione del rumore della fase jitter.
In generale, i limiti principali imposti all’elettronica ADC sono dovuti al contributo del rumore termico che influenza la risoluzione e il jitter, che influenza a sua volta in maniera diretta la massima frequenza di ingresso nell’ADC. Per superare questi limiti, vengono utilizzate architetture multicanale più complesse che combinano la tecnica del sottocampionamento con quelle dell’elaborazione aggiuntiva per ridurre il rumore di quantizzazione. Poiché i convertitori di dati aumentano le frequenze e le risoluzioni di campionamento, il jitter del clock è più sensibile a diverse condizioni di progettazione. In questi casi, la qualità del timing è un parametro da prendere in considerazione.
I nuovi ADC Teledyne EV12AQ605 possono essere collegati in modo sincrono in una configurazione robusta e affidabile, senza essere influenzati dalle condizioni operative. EV12AQ605 è compatibile pin to pin con EV12AQ600. Questa nuova variante ADC mira ad affrontare segmenti di mercato commerciale e industriale ad alto volume come Test & Measurement, Lidar e upgrade di acceleratori di particelle, radioastronomia per quantità> 500 Pz / anno.
Per ulteriori informazioni visita il seguente link.
 

Maurizio Di Paolo Emilio